via Trento e Trieste, 1 - 66017 Palena (CH)
Scrittori, Storici, Sceneggiatori, ...

 

Guido Croce-Nanni

 

Biografia
Poeta, scrittore, Avvocato, è stato Podestà del Comune di Palena negli anni anteguerra, fino allo sfollamento del 2 novembre 1943.
Autore di due rimanzi e quattro raccolte di Novelle nel periodo dal 1923 al 1938. Ultimo suo lavoro l’interessante raccolta di Poesie dal titolo "La maschera dei  vent’anni", pubblicata dalla Casa Editrice Quaderni di Poesia di Milano, nel maggio 1938 (XVI).
Fra le tante poesie ve ne è una bellissima dal titolo “Palena”, che inizia così:
"Sotto il ponte mormora l’Aventino che dal natio monte va incontro al destino..."
Tra le altre opere del Croce-Nanni ricordiamo "La nave del sogno", "Trittico di Poesia", "Ammazziamo l'amore" romanzo, "Cose del mondo" novelle, "L'anima in fiamme" romanzo, "La nenia dello zingaro che va" liriche, "La riscossa dell'anima" liriche, "Il poemetto dell'Epifania", "Canti ad Ornella" liriche, "Primo canto" odi barbare, "Sergio Coperni" romanzo, "Tra le quinte della vita" novelle, "La mistica solitudine", "Il velo armonioso" poesie, "Di Giorgio, Antonino. Uno scrittore abruzzese sconosciuto", "Verlengia, Francesco".
Di Guido Croce-Nanni riportiamo la poesia intitolata a San Falco:

San Falco 1953

Passò la guerra. Sotto i cieli eterni
l'umana insania ruppe ogni confine;
e la follia dei barbari moderni
col fragore inconsulto delle mine,
fece il deserto e convertì Palena
in un mucchio d'inutili rovine.
Ma solo, eretto contro la serena
volta dei cieli, il campanile antico
restò a vegliare. come un cuore in pena,
pé suoi figli dispersi dal nemico...
Passò la guerra... Molte delle spente
cose son morte e non son più tornate;
altre sono rinate lentamente...
E fra le vecchie case devastate
e le nuove che sorgono dintorno
brilla oggi il sole della nuova estate,
con la luce munifica del giorno
che sembra rivestire di bellezza
ogni cosa. nel magico ritorno
della vita che vince ogni tristezza.
Sono dieci anni... E il campanile antico,
che sopravvisse alla sciagura umana,
sorride al sole con un riso amico;
e la vicina cuspide montana
della Porrara par che gli risponda,
in un'azzurra rispondenza arcana.
E la vita che torna... E' la gioconda
canzone del lavoro e dell'amore,
che canta, come un eco più profonda,
il poema del mondo che non muore...

 

Opere

1923 - "Primo canto" - Odi barbare - Ed. Del Lauro

1929 - "Tra le quinte della vita" - Novelle - Ed. Mazzoni

1932 - "Ammazziamo l'amore" - Romanzo - Ed. Tirrena

1934 - "Cose del mondo" - Novelle - Ed. Napoletana

1936 - "La riscossa dell'anima" - Liriche - Ed. Carabba

1938 - "L'anima in fiamme" - Romanzo - Ed. Carabba

1938 - "La maschera dei Vent'anni" - Versi - Ed. Quaderni di Poesia

1942 - "La nenia dello zingaro che va" - Liriche - Ed. Gastaldi

1942 - "Canti ad Ornella" - Liriche - Ed. Carabba

1946 - "Il poemetto dell'Epifania" - Ed. Arti Grafiche

1951 - "Trittico di Poesia" - Ed. Gastaldi

1953 - "San Falco 1953" - Poesia

1955 - "Sergio Coperni" - Romanzo - Ed. Gastaldi

1959 - "La mistica solitudine" - Ed. Quadrivio

1968 - "La nave del sogno" - Ed. Sifra

 

Fonti
Sito web - OPAC SBN - Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le Informazioni Bibliografiche

Valid XHTML 1.0 Transitional